Settembre a Giannella con le tartarughe Caretta Caretta

Le tartarughe nate alla giannella sono la gioia dei turistiSe passi qualche giorno di settembre presso casetta Santina potresti vivere l’emozione unica di vedere la nascita di piccole tartarughe della specie Caretta Caretta, sulla spiaggia della Giannella.

Anche se è già capitato di trovare tartarughe marine sulle nostre spiaggie, si è sempre trattato di eventi molto rari ed isolati, mentre per la prima volta si registra la schiusa di uova con lo spettacolo dei piccolini di tartaruga che raggiungono per la prima volta il mare .

L’evento eccezionale è stato segnalato qualche giorno fa sulla spiaggia della Giannella, tra lo stabilimento Tuscany bay e l’Orbetello camping village (a circa 2 chilometri da Casetta Santina.) ed ha visto ad oggi la schiusa di ben 63 uova, con le tartarughine che hanno raggiunto il mare domenica scorsa.

Le operazioni di tutela sono state coordinate dall’Osservatorio per la biodiversità della Regione Toscana attraverso l’Arpat, e con la collaborazione oltre che di Legambiente del Club subacqueo grossetano, del Wwf e del Parco della Maremma.

Siamo davvero contenti e molto molto soddisfatti che un evento meraviglioso e appassionante di questa portata sia accaduto – ha spiegato Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente – sulla costa maremmana. Le 63 tartarughine nate rappresentano una percentuale molto alta di uova schiuse pari all’87%. Questo ci fa capire quanto sia fondamentale proteggere e tutelare le nostre coste e i nostri mari. La Caretta caretta è una specie protetta inserita nella direttiva habitat e nella lista rossa delle specie in via d’estinzione. Occorre perciò realizzare un’adeguata campagna di sensibilizzazione e informazione degli stabilimenti balneari, delle strutture che operano per la pulizia delle spiagge, dei camping situati sulla costa in stretta collaborazione con la Regione Toscana e i comuni interessati per favorire e monitorare questo fenomeno di altissima portata scientifica. La Maremma, infatti, deve diventare un vero e proprio presidio di osservazione, monitoraggio, tutela e studio della specie Caretta caretta”.

Legambiente ringrazia vivamente tutti i volontari, le associazioni(club subacqueo grossetano e wwf) l’Orbetello camping village e i turisti che hanno reso possibile con il loro impegno, la scoperta e il monitoraggio della nascita delle tartarughe marine sulla Giannella.

Naturalmente quel tratto della Giannella è diventato in questi giorni il più ambito dai turisti alla ricerca di emozioni naturali che difficilmente possono trovare in altre spiagge d’Italia.

(fonte http://www.ilgiunco.net/2015/09/10/altre-3-tartarughine-raggiungono-il-mare-dalla-spiaggia-della-giannella-e-sono-63-2/)

About Antonia

Antonia vi ospiterà per le vostre vacanze estive nell'appartamento sulla Giannella, a metà strada tra Porto S. Stefano e Orbetello. Visita casettasantina.it per informazioni.
This entry was posted in cosa c'è and tagged . Bookmark the permalink.

Comments are closed.